Tornati alla casa del Padre - Opera don Guanella

Emeribe Chikwaro Achillus

" ...Con gratitudine conserva memoria di coloro che il Padre ha già chiamato nella sua Casa: alla divina misericordia affida la loro vita ed eleva suffragi..." (Cost. n.23)

Mercoledì 6 luglio, a Genova, il Signore ha chiamato a se il nostro Confratello Ch. Emeribe Chikwaro Achillus, appartenente alla Comunità del Seminario Teologico di Roma

Padre Antonio Fortunato

" ...Con gratitudine conserva memoria di coloro che il Padre ha già chiamato nella sua Casa: alla divina misericordia affida la loro vita ed eleva suffragi..." (Cost. n.23)

Don Antonio Fortunato, è venuto a mancare il giorno 9 ottobre 2018, mentre stava pregando insieme ai Confratelli della Comunità. Aveva 79 anni. I funerali sono stati celebrati il 10 ottobre, alle ore 15.30, nella Chiesa dell'Istituto Sereni a Perugia-Montebello.

Come da lui voluto, sarà sepolto nel cimitero di Perugia. Lo ricordiamo nella celebrazione dell’Eucaristia e, in questo momento di dolore,  portiamo nella preghiera anche i suoi familiari.

Fr. Arilson Bordignon

" ...Con gratitudine conserva memoria di coloro che il Padre ha già chiamato nella sua Casa: alla divina misericordia affida la loro vita ed eleva suffragi..." (Cost. n.23)

 Il giorno 27 Luglio, dopo una lunga malattia, il Signore ha chiamato a sé il nostro confratello Fr. Arilson Bordignon, aveva 44 anni ed era Consigliere e Segretario della Provincia Santa Cruz

 

Fratel Arilson, esempio di dedizione nella Promozione del carisma guanelliano.

O Ir. Arilson foi sempre incansável na promoção do carisma do santo fundador e na vivência da caridade. Pesquisar as obras para atualizar os pensamentos do Fundador foi seu principal mérito. Qualificar os eventos para valorizar toda e qualquer ação da família guanelliana foi um de seus compromissos. Mesmo sendo simples e humilde queria engrandecer e valorizar toda iniciativa e criatividade que levasse a ações em favor dos mais necessitados.
Sua dinamicidade e clareza estiveram sempre presentes em suas palestras, aliadas a uma profundidade intelectual e um desejo de socializar seu conhecimento. Apesar de longas horas de pesquisa no preparo de suas matérias e comunicações, sempre fez questão que fossem multiplicadas para que mais pessoas comungassem da nobreza do saber.
Que Deus o tenha em seus braços e nos dê muita fé e determinação para assumirmos, mais intensamente, o compromisso com os menos favorecidos.

Padre Armando Bredice

" ...Con gratitudine conserva memoria di coloro che il Padre ha già chiamato nella sua Casa: alla divina misericordia affida la loro vita ed eleva suffragi..." (Cost. n.23)

A Família Guanelliana Província Santa Cruz, Servos da Caridade no Brasil, comunica com pesar o falecimento do coirmão Pe. Armando Celestino Bredice, ocorrido hoje 15/03/2018 no hospital Santa Luzia em Brasília-DF, às 18h.
Dai-lhe Senhor o repouso Eterno e a luz Perpétua o ilumine, descanse em paz....

Informações sobre horário do velório e sepultamento pelo site:http://paroquiastateresinha.com

Pequeno histórico da vida do Pe. Armando Seu nascimento foi em 22 de agosto de 1917, em San Marco La Catola, província de Foggia na Itália. Um dos 10 filhos do casal Celestino e Angiolina. Das partes mais relevantes de sua infância destaca-se o privilégio de ser coroinha de São Pio de Pietrelcina. Sua juventude foi marcada pela Segunda Guerra Mundial, o que o fez ser ordenado sacerdote só aos 36 anos de idade.

Após o desastre do confronto sente o chamado de Deus e iniciou sua caminhada religiosa, em 1947. Depois disso, foi mandado a Milão, onde fez seus estudos junto a congregação dos “Servos da Caridade”, obra de São Luís Guanella. No dia 08 de dezembro de 1952 recebeu o diaconato. Foi ordenado no dia 19 de dezembro de 1953.

Desembarcou na América em 1954. Trabalhou no Paraguai por cinco anos, passou pelo Rio Grande do Sul. Foi para São Paulo e em 1983 chegou a Brasília, após uma curta missão no Mato Grosso, voltou a capital onde está até hoje.

Quando esteve com São João Paulo II disse: “Santidade, o senhor permite que eu leve essa bênção aos brasileiros?”. Ele respondeu: “Sim, padre Armando, leve esta benção a quem tu quiseres, e diz aos brasileiros que eu amo o Brasil!”.

Para resumir sua vida ele mesmo diz: “Estarei nesse trabalho até quando Deus quiser, porque dei a minha vida à Cristo e até o meu último momento e respiração estarei aqui”

Fratel Giulio Minuzzo

" ...Con gratitudine conserva memoria di coloro che il Padre ha già chiamato nella sua Casa: alla divina misericordia affida la loro vita ed eleva suffragi..." (Cost. n.23)


Ieri, 31 gennaio 2019 è tornato alla Casa del Padre Fratel GIULIO MINUZZO, aveva 79 anni.

Il funerale si svolgerà a Barza D'Ispra sabato 2 febbraio alle ore 10.

 

 

Padre Germán Cardozo

" ...Con gratitudine conserva memoria di coloro che il Padre ha già chiamato nella sua Casa: alla divina misericordia affida la loro vita ed eleva suffragi..." (Cost. n.23)

 

Hoy martes 6 de noviembre de 2018, falleció en Caaguazú (Paraguay), el P. Germán Cardozo, a los 65 años de edad.
El P. Germán nació el 17 de julio de 1953, en Coronel Bogado, (Paraguay).
Hizo la Primera Profesión religiosa el 15 de agosto de 1999, en Luján, (Argentina).
Profesó en perpetuo el 7 de diciembre de 2002 en Tapiales, (Argentina).
Fue ordenado sacerdote el 5 de julio de 2003, en San Miguel, Asunción, (Paraguay).

Los cohermanos de la Provincia Cruz del Sur, junto a todos los guanellianos del mundo, se unen en oración por nuestro hermano, a fin de que el Padre Dios lo reciba en su gloria, y en compañía de tantos Siervos de la Caridad que ya están en el Cielo.

Padre Anselmo Gandossini

" ...Con gratitudine conserva memoria di coloro che il Padre ha già chiamato nella sua Casa: alla divina misericordia affida la loro vita ed eleva suffragi..." (Cost. n.23)

 

CARISSIMI. Diamo la triste notizia della morte del confratello DON ANSELMO GANDOSSINI di anni 89, avvenuta oggi, 13 luglio 2018, ore 0.30,  nella Casa Madonna del Lavoro di Nuova Olonio

Il funerale si celebrerà domani 14 luglio 2018, ore 10:00 nella Parrocchia Santuario Madonna del Lavoro (Nuova Olonio) e alle ore 15:00 a Montagna in Valtellina c/o Chiesa Parrocchiale.
Sarà sepolto a Montagna in Valtellina.

Tutta la Famiglia Guanelliana, nella preghiera, stringe in un abbraccio di carità tutti i suoi Parenti, i Confratelli della Comunità di NUOVA OLONIO che, con DON ANSELMO, hanno condiviso il suo ultimo tratto di cammino incontro al Signore.

Preghiamo per il nostro caro don Anselmo.

Padre Giancarlo Schievano

" ...Con gratitudine conserva memoria di coloro che il Padre ha già chiamato nella sua Casa: alla divina misericordia affida la loro vita ed eleva suffragi..." (Cost. n.23)

CARISSIMI, mercoledì 11 mazo, a Como, in Casa Divina Provvidenza è tornato alla Casa del Padre il Caro Confratello DON GIANCARLO SCHIEVANO di anni 78.

 

Il pensiero del Superiore Generale, Don Umberto Brugnoni:

"Caro don Giancarlo,
Arrivederci in cielo.
Ci hai lasciati così in fretta e in un momento difficile per tutti noi tanto da non poterti dare un bacio sulla fronte e una benedizione. Un confratello dell’America Latina mi ha scritto oggi ricordandomi tue parole ripetute in più occasioni: nel mio funerale non parlate, per favore, di me, ma dite solo un breve e semplice pensiero sulla parola di Dio. Don Marco farà certamente questo.
A me allora, a nome di tutti i confratelli che ti hanno conosciuto, stimato e amato il saluto fraterno e grato per quanto di bello e grande ci hai voluto dire con la tua vita semplice, ma sempre disponibile a chi aveva bisogno. Grazie!
In questi giorni, chiusi in casa, abbiamo più tempo per la preghiera, il raccoglimento, il silenzio. Penso che guardando la Parola di Dio di oggi, tu ci possa raccomandare di risentire e meditare più volte le parole del Salmo 104: ricordiamo, Signore, le tue meraviglie! Tu non sei, Signore, il Dio-responsabile del coronavirus, Tu per noi sei il Dio che ci ha liberato dalla schiavitù di Egitto e ci ha portato attraverso il deserto fino alla nuova terra dove scorre latte e miele. Sei il Padre che ci ha amato così tanto da dare il Figlio unigenito, perché se crediamo in Lui avremo la vita eterna.
La schiavitù, la sofferenza, la prova passano presto, ciò che resterà per sempre sarà il tuo eterno amore per noi. Questo non finirà mai e la vita sacerdotale di don Giancarlo ne è una eloquente testimonianza. Lode e onore a te, Signore Gesù!
Riposa nel Risorto caro don Giancarlo; sul cuore di Colui che hai sempre voluto ascoltare, amare e imitare nella tua vita di sacerdote e di guanelliano. Arrivederci in Paradiso!"

Como, 13 marzo 2020                                                                                                                                    Padre Umberto

 

Pagina 2 di 3